Menu

Anche la Spagna contro i download illegali

Tempi sempre più duri per chi scarica file protetti da copyright su Internet. Di recente anche la Spagna ha deciso di adottare il pugno verso la pirateria sul web, dopo le proposte di legge avanzate (e approvate) da Francia (la cosiddetta legge dei tre schiaffi) e Gran Bretagna. La legge creata oltralpe prevede che coloro che scaricano illegalmente abbiano tre possibilità prima di “redimersi”: al primo download di materiale illegale si viene avvertiti tramite e-mail, al secondo segue una raccomandata recapitata a casa dell’interessato ed al terzo si viene convocati al cospetto di un giudice che deciderà i provvedimenti da attuare. Tra le possibili sanzioni vi è lo scollegamento definitivo dalla rete Internet.

La legge iberica, invece, è stata fortemente voluta da Francisco Caamano, ministro della giustizia spagnolo, e parla di un gruppo di esperti incaricato ad accogliere le segnalazioni contro i siti web colpevoli di fornire il download di materiale coperto dal diritto d’autore. Tale gruppo, una volta compiuti i dovuti accertamenti, potrà rivolgersi a un giudice, che avrà quattro giorni per convocare le parti, ascoltare le argomentazioni e, infine, prendere una decisione.
I siti sotto accusati di pirateria avranno la possibilità di eliminare i download illegali oppure reclamare contro la decisione presa dal giudice.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *