Menu

Giuliana De Sio parla di uomini e di tv

E’ tornata in tv con la fiction “Caterina e le sue figlie 3″ e spiega, senza tralasciare una vena un po’ critica, che fare l’attrice in Italia non sia di certo il massimo: “Per me è stata una decisione infantile perché faccio questo mestiere sin da bambina. Ma se ci avessi riflettuto ne avrei scelto un altro, un lavoro dove l’intelletto servisse di più”.
Ciò che vorrebbe è poter interpretare ruoli più impegnativi, cosa che raramente le è successo in carriera.


E’ critica anche sul fronte uomini: “Per anni mi sono lamentata degli uomini, io vorrei smettere di parlare degli uomini e vorrei cominciare a parlare agli uomini. Siccome vengo accusata di essere polemica nei confronti della razza maschile, e lo sono stata per un periodo, io penso che le donne non sono cambiate affatto in questi anni, in questi secoli. La donna non è realmente cambiata. La famosa emancipazione della donna è avvenuta intanto sul piano del lavoro, e giustamente le donne ambiscono a fare tutto, ma profondamente, le donne affettivamente sono rimaste le stesse di sempre. Gli uomini fanno una grandissima confusione fra l’emancipazione sul piano sociale e l’emancipazione sul piano affettivo sentimentale. Cerco uno sguardo maschile quieto, tranquillo senza isterismi. Perché tutti dicono che le donne sono isteriche, in realtà l’isterismo è una prerogativa parecchio maschile. Per ora non sono innamorata”.
E’ di certo meglio pensare al suo futuro, lei che è donna tanto bella e intelligente, forse fin troppo messa da parte nonostante il suo talento indiscutibile.
Per il suo prossimo progetto, dove dovrà interpretare un personaggio storico, un console italiano in Sudafrica. E speriamo che questa volta il ruolo la soddisfi.

Alessandra Battistini

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *