Menu

Che fine hai fatto Whitney Houston?

Era tutto pronto per il suo tour utile per poter segnare un nuovo inizio per lei che ne ha passate di tutti i colori tra le varie disintossicazioni da alcool e droghe e le numerose critiche per il suo nuovo album “I look to you”.

Ma é stato tutto un vero disastro: che fine hanno fatto i suoi acuti? Whitney Houston si é presentata sul palco nella lontana Australia con poco fiato, poca intonazione, nessun acuto, lunghe pause, voce rauca, e poca presenza scenica. Whitney Houston ma che fine hai fatto?
Era stata in Australia nel 1988, ma i suoi fan non credevano di rivederla in queste condizioni, tanto che la loro ira ha invaso blog e siti internet dove é possibile leggere: “Non avrebbe potuto intrattenere un morto!” oppure “Non può cantare, non ha cantato una canzone come si deve!”, “Sembrava che fosse su un altro pianeta!”, “E’ stato il peggior concerto della mia vita” e per finire con “Non valeva neanche uno dei 65 dollari pagati”.

Sono bastate solo due canzoni per la cantante/attrice 46enne e il suo fiato l’aveva già salutata; il suo manager cerca di chiedere scusa ricordando l’età della sua artista che non solo non arrivava a raggiungere le note, ma continuava sempre a tossire e a chiedere acqua. E come se non bastasse si é presa una pausa di 20/30 minuti a metà concerto, ma una volta tornata ha purtroppo voluta osare ancora e ancora, esibendosi in una performance in onore di Michael Jackson.
Purtroppo Whitney non é più la stessa donna che negli anni ‘90 provocava brividi con la sua voce, colei che può vantare 170 milioni di copie vendute fra album, singoli e dvd.
Poi sono arrivati i litigi con Bobby Brown e la droga, la luce su di lei sembra spegnersi inesorabilmente, tristemente…perché in fondo al cuore c’è ancora chi vorrebbe davvero vederla tornare alla grande.

Alessandra Battistini

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *