Menu

Paolo Bonolis: “L’importante é il programma, non la televisione”

Serata particolarmente viva quella del “Chiambretti Night” che ha visto come ospite il bravissimo Paolo Bonolis, conduttore che a partire dal prossimo 20 marzo tornerà a condurre il suo ormai fedele “Ciao Darwin”.

Bonolis ha esordito grazie alla tv dei ragazzi e dall’ormai mitico (e decaduto!) “Bim Bum Bam”; all’epoca si scontrava proprio con Chiambretti, che sulla Rai conduceva un altro programma sempre per bambini.
“Abbiano rincoglionito tre generazioni di bambini”, esclama sarcastico Chiambretti.
“E si capisce come è venuto fuori Morgan”, replica Bonolis che poi continua a parlare di televisione, “Sono televisivamente bisessuale, non importa su quale mezzo fai televisione, ma importa il programma”.

Torna quindi “Ciao Darwin” trasmissione che rappresenta “la regressione” secondo Bonolis: “E’ un carnevale dell’anima. Usiamo la teoria evoluzionistica per creare un gioco dove mettiamo a confronto le specie umane, tiriamo fuori gli istinti più bestiali dell’uomo in modo goliardico”.
Bonolis é reduce dall’ospitata nella prima serata del festival di Sanremo, e non ha potuto non specificare che se la Clerici ha avuto molti ascolti é stata in parte colpa di Mediaset che non ha voluto proporre un palinsesto ricco di programmi interessanti, contrariamente a quanto accaduto durante la sua conduzione.

Alessandra Battistini

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *