Menu

Maicol Berti, dal Grande Fratello alla voglia di diventare donna

Durante la puntata di Domenica Cinque, programma condotto da Barbara D’Urso é arrivato il momento di Maicol Berti, il giovane ragazzo omosessuale ferrarese che ha preso parte alla decima edizione del Grande Fratello.
Il giovane Maicol, accompagnato dal padre, ha prima di tutto raccontato di aver perso la testa per una sua compagna di scuola quando si trovava alle medie, ma lei lo rifiutò bruscamente.

In molti lo hanno definito il “vincitore morale del Grande Fratello 10″, sicuramente avrebbe meritato molto di più lui, che é davvero stato un personaggio divertente e allegro all’interno della casa.
“Il ritorno è stato molto traumatico, avevo paura dei giudizi della gente, delle loro critiche adesso è tutto diverso dalla mia vecchia realtà: vado ospite nei programmi mentre prima li guardavo da casa”, commenta il ragazzo.

Ma ha molto da dire, ha voglia di raccontarsi e soprattutto ha voglia di potersi sentire libero, prima si dichiara vergine e non innamorato di Giorgio e dopo poco svela a tutti il suo grande desiderio più intimo, quello di diventare donna.
“Mi piacerebbe cambiare il mio aspetto fisico. Ovviamente, ho molta paura di come diventerà in futuro, però per stare finalmente bene con me stesso forse dovrei farlo. Con le persone giuste al mio fianco che mi possono appoggiare in questo cambiamento, lo farei molto volentieri. Vorrei cambiare sesso, fare l’operazione. Ma ho molta paura. Sono una donna in un corpo di uomo e quando mi guardo allo specchio non mi piaccio”.
E parlando di Mauro Marin, il vincitore, Maicol dice: “Non cambierei mai il mio percorso nel GF con quello fatto da Mauro anche se lui è stato il vincitore non farei mai a cambio con lui. Il mio è stato un percorso importante nel programma, il suo è stato altro. Sono contento così: io ho vinto il GF entrando ed uscendo dalla casa rimanendo sempre me stesso”.

Alessandra Battistini

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *