Menu

Bye Bye sogni di gloria: “La prima cosa bella” fuori dagli Oscar

Sembrava davvero che potessero esserci un po’ di sperante tutte italiane nel vedere il film di Paolo Virzì, “La prima cosa bella”, conquistare la nomination ufficiale agli Oscar 2011 tra i migliori film stranieri; in verità la competizione é già finita e il film si é ritrovato fuori già dalla fase “semifinale” nella lista di nove pellicole.
Da parte sua il regista italiano ha voluto spiegare la sua gioia nell’essere comunque stato preso in considerazione dall’Academy: “Mi dispiace molto, ma è stato un grande onore rappresentare il cinema italiano in un momento così importante. Un cinema italiano verso cui ci aspettiamo tutti una maggiore attenzione”.

“Va detto che la competizione si é molto allargata. Comunque mi dispiace per chi ha creduto a questo film e ringrazio chi mi ha dato una mano. Sono pronto a fare il tifo per il prossimo concorrente italiano”, ha concluso il regista.
Al momento restano quindi in gara il film “Dogtooth” di Yorgos Lanthimos (Grecia), “Confessions” di Tetsuya Nakashima (Giappone), “Biutiful” di Alejandro Gonzalez Inarritu (Messico), “Life, above All” di Oliver Schmitz (Sud Africa), “Tambien la Lluvia” di Iciar Bollain (Spagna), “Simple Simon” di Andreas Ohman (Svezia), “Hors la Loi” di Rachid Bouchareb (Algeria); “Incendies” di Denis Villeneuve (Canada); “In a Better World” di Susanne Bier (Danimarca).
Il 25 gennaio saranno comunicati i cinque film finalisti che si troveranno a lottare fino alla cerimonia di premiazione prevista il 27 febbraio presso il Kodak Theatre di Hollywwod.

Alessandra Battistini

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *