Menu

Amy Winehouse in riabilitazione, ma prima si concede l’ultima bevuta

La 27enne cantante britannica Amy Winehouse torna ad attirare l’attenzione su di sè: la famosa bad girl che ha saputo unire rhythm and blues con soul e jazz ha deciso di concedersi l’ultima notte folle prima di dover entrare in riabilitazione.
La cantante di “Back to black” si trovava in un pesino al nord di Londra e si sarebbe fermata per bersi un bicchierino di vodka per poter poi “rinchiudersi” in riabilitazione.
Secondo quanto viene poi riportato dal “Sun” poco prima del suo ultimo bicchieri, Amy sarebbe entrata in un negozio di parrucchieri e lì sarebbe stata male.

“Sembrava fuori, inciampava e farfugliava sono rimasto scioccato a vederla comprare vodka così presto e ancora più scioccato a vedere che se la beveva tutta d’un fiato”, ha rivelato un testimone che si trovava a Southgate.
Il tabloid poi ha raccontato nei dettagli quanto accaduto nel negozio di parrucchieri dal quale la Winehouse sarebbe uscita rivelando ai dipendenti del negozio di aver vomitato nel bagno.
La notizia è stata immediatamente smentita da parte del portavoce dell’artista che ha voluto precisare che la cantante “ha già cominciato il trattamento di disintossicazione alla Priory”.

Alessandra Battistini

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *