Menu

Emmanuelle Béart delusa di aver fatto ricorso alla chirurgia: “È stato un pasticcio”

Anche le bellissime dive del cinema spesso decidono di affidarsi completamente alla chirurgia estetica; un famoso esempio è quella dell’attrice francese Emmanuelle Béart la quale ha ammesso, dopo anni di negazione, di aver non solo fatto ricorso a qualche ritocchino, ma soprattutto di essersi pentita.
“Mi sono rifatta la bocca a 27 anni. È stato un pasticcio”, spiega lei a Le Monde.
La scelta è stata dettata da un disagio personale: “Ovviamente, se mi fosse piaciuta la mia bocca così com’era, non me la sarei rifatta. Se un uomo o una donna si rifanno qualcosa è perché non possono più vivere con quella parte del loro corpo. Diventa insopportabile. O trovano l’aiuto necessario per resistere alla necessità di cambiarsi oppure si sottopongono all’operazione”.

Oggi però la bellissima 47 enne di Gassin ha dato il via ad una lotta vera e propria contro la chirurgia estetica, perché lei stessa si sente oggi delusa e scossa per le scelte fatte.
“È un atto grave di cui non prevedi necessariamente tutte le conseguenze. Adesso anche solo l’idea di una puntura mi devasta. Non so come farò a superare la mezza età e la vecchiaia. Non è facile quando sei una donna invecchiare lavorando in questo settore, nel mondo del cinema”.
Di certo non sarà facile, ma la forza è proprio quella di dire no e saper resistere a tali tentazioni.

Alessandra Battistini

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *